ANMIC - Comitato provinciale di Bergamo

via Autostrada n.3, Bergamo. Vedi cartina
Orari della segreteria:
lun/mar/giov/ven. 8.30 -12.00 | 14.00 -17.30. - Mer. e sab. 8.30 - 12.00
Posta ordinaria: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Posta certificata: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo



L'ANMIC non ha incaricati che vengono a casa vostra per chiedervi offerte o proporvi vendite. Se qualcuno viene da voi e vi chiede soldi per l'ANMIC è un truffatore: denunciatelo subito. Polizia (Tel. 113) Carabinieri (Tel. 112).

Cinquant'anni al fianco dei disabili

Benvenuto in ANMIC BERGAMO

La nostra presenza sulla rete è un modo per essere più vicini ai nostri iscritti, alle loro famiglie e a tutti coloro che sono interessati ai problemi degli invalidi. L’Anmic di Bergamo considera Internet un utile strumento di comunicazione che in futuro potrà diventare una sorta di sportello telematico dell’associazione. La veste grafica e l’organizzazione del sito è stata studiata per facilitare la consultazione anche da parte delle persone meno esperte.
Cercheremo di utilizzare un linguaggio semplice per trasmettere le informazioni in modo chiaro e comprensibile a tutti.


Il presidente provinciale
Giovanni Manzoni

Home
“ACCENDI LA TESTA... POI INIZIA A GUIDARE”: il bando completo del concorso per le scuole


Scarica il regolamento completo

Ultimo aggiornamento ( martedì 27 novembre 2018 )
 
"ACCENDI LA TESTA... POI INIZIA A GUIDARE!": il volantino ufficiale

Consulta qui la sintesi del regolamento del grande concorso dell'Anmic di Bergamo per le scuole nell'anno 2018/2019 sul tema "Accendi la testa... poi inizia a guidare". Ci sono anche tutti i recapiti utili per chiedere informazioni o chiarimenti!

Volantinobaby.jpg 

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 14 novembre 2018 )
Leggi tutto...
 
“ACCENDI LA TESTA... POI INIZIA A GUIDARE!”: grande concorso Anmic per le scuole bergamasche

Concorso.jpg
Per l'anno scolastico 2018/2019, l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili-ANMIC di Bergamo, in collaborazione con il LIONS CLUB VAL CAVALLINA E VAL CALEPIO, ha deciso di bandire un concorso rivolto agli istituti scolastici di ogni ordine e grado di tutta la provincia sul tema “ACCENDI LA TESTA... POI INIZIA A GUIDARE!”. L’iniziativa rientra nei progetti di educazione e formazione, specificamente indirizzati alle nuove generazioni, che, ormai da alcuni anni e con notevole successo, i due sodalizi propongono con la finalità di promuovere nei giovani la consapevolezza delle insidie e dei pericoli presenti sulle strade, rafforzare il senso di responsabilità verso se stessi e verso gli altri, contro l’omologazione, per una “trasgressione positiva”, che significhi dire “no” ad atteggiamenti pericolosi che sono molto spesso causa di incidenti gravissimi, “no” a comportamenti di disattenzione e superficialità verso la vita e il suo profondo valore.

I dati delle statistiche più recenti, del resto, testimoniano drammaticamente la necessità di momenti di riflessione a fronte di numeri più che allarmanti: gli incidenti stradali rappresentano infatti, in Italia, la prima causa di morte sotto i 40 anni. Ogni anno se ne verificano 220mila classificati come gravi, con circa 5 mila morti e più di 310 mila feriti. Il problema è, anzitutto, personale e familiare, per le conseguenze che molti di questi ultimi, purtroppo, saranno costretti a sopportare in maniera permanente per il resto della vita - i nuovi casi di invalidità per effetto di tali incidenti sono stimati in 20mila ogni dodici mesi - ma le ricadute sociali sono pesantissime: in termini di responsabilità, perché spesso gli stessi incidenti coinvolgono, per pura casualità, persone del tutto incolpevoli, e in termini di costi, per gli aggravi che il sistema del Welfare deve affrontare al fine di garantire alle vittime adeguata e duratura assistenza.

Il concorso “ACCENDI LA TESTA... POI INIZIA A GUIDARE!” costituisce un invito rivolto agli studenti, con l’indispensabile supporto dei docenti, a riflettere sul tema e a realizzare successivi elaborati, lasciando libera ispirazione alle capacità, ai talenti e all’estro di ciascun alunno e di ogni classe partecipante, ma si connoterà pure per la predisposizione di un percorso di incontri di approfondimento - da concordare con ciascun istituto partecipante - delle questioni sottese all’iniziativa in collaborazione con le principali istituzioni della provincia (amministrazioni locali, forze dell’ordine, strutture ospedaliere ecc.).

Il termine di adesione al concorso scade il 31 gennaio 2019. Quello per presentare gli elaborati il successivo 30 aprile. Per partecipare al concorso, le scuole, i docenti o le classi interessate possono rivolgersi ad:

ASSOCIAZIONE NAZIONALE MUTILATI E INVALIDI CIVILI

Concorso Provinciale “ACCENDI... LA TESTA POI INIZIA A GUIDARE” 

Via Autostrada, 3

24126 Bergamo (BG)

Fax: 035/4247540 e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 14 novembre 2018 )
 
 
L'associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili (ANMIC) è l'ente morale di diritto privato che per Decreto del Presidente della Repubblica del 23 dicembre 1978, ha la rappresentanza e la tutela degli interessi morali ed economici dei mutilati e ed invalidi civili presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti che hanno come scopo l'educazione, il lavoro e l'assistenza ai mutilati ed invalidi. L'attuale legislazione a favore dei disabili rappresenta la risultanza dell'attività dell'ANMIC ed è stata ottenuta per merito del suo costante impegno a favore dei diritti e degli interessi della categoria in questi ultimi 50 anni di storia... CONTINUA
Ultimo aggiornamento ( venerdì 30 maggio 2008 )
Leggi tutto...
 
Aeroporti - Assistenza ai Passeggeri a Ridotta Mobilità
orio_al_serio_airport.jpg

In ogni aeroporto dell'Unione Europea il Reg. CE 1107/06 ha introdotto procedure di assistenza dedicate ai Passeggeri a Ridotta Mobilità (PRM), per ottenere il servizio nei tempi e nei modi ottimali il Passeggero deve informare la compagnia aerea al momento della prenotazione del volo.

Nel caso in cui il passeggero si impossibilitato a segnalare la necessità di assistenza speciale al momento della prenotazione, deve contattare la Compagnia Aerea non appena possibile o almeno 48 ore prima del viaggio.

La compagnia aerea provvederà, a sua volta, a trasmettere ai gestori dei diversi aeroporti la richiesta di assistenza con preavviso minimo di 36 ore rispetto all'orario di partenza. 

Ultimo aggiornamento ( lunedì 24 gennaio 2011 )
 

Ricerca nel sito

Oltre le barriere

Progetto Diego